carne macinata

Ragù alla bolognese

Il Ragù fa subito famiglia, le nostre nonne e mamme si svegliavano la domenica mattina all’alba per preparare il ragù della domenica.

Il Ragù è un condimento ricco e saporito a base di carne macinata e passata di pomodoro, buonissimo da gustare su un bel piatto di tagliatelle all’uovo fatte in casa, con le lasagne, i cannelloni o la pasta al forno.

Ognuno ha la sua ricetta e ne esistono tante varianti, questa di seguito è quella che preparo io di solito.

ragù


Ingredienti per 3 persone:

  • 400 g di carne macinata (bovino e suino)
  • 50 g di carote
  • 50 g di sedano
  • 50 g di cipolle dorate
  • 300 g di passata di pomodoro
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • acqua (o brodo vegetale)

Preparazione:

Per preparare il ragù iniziate a lavare le verdure per il soffritto, pelate la carota e tagliatela prima a listarelle e poi a quadratini sminuzzandola finemente, dopodiché pulite il sedano e  la cipolla, sminuzzateli della stessa grandezza della carota e metteteli da parte.

In una casseruola versate un giro d’olio e fatelo scaldare, aggiungete il trito di verdure e fatelo soffriggere lentamente per circa 5 minuti.

Aggiungete la carne macinata, sgranatela con un cucchiaio di legno e fatela rosolare per circa 10 minuti mescolando di tanto in tanto fino a che non sarà ben sigillata, poi sfumate con il vino rosso a fuoco moderato.

Quando l’alcol del vino sarà completamente evaporato, aggiungete la passata di pomodoro e mescolate.

Aggiungete uno, due mestoli di acqua o se preferite di brodo vegetale caldo.

Questo passaggio dipende molto dalla densità che vorrete dare al vostro Ragù. Per esempio, quando io lo utilizzo per preparare le lasagne con besciamella e Ragù mi piace che sia più denso, quindi aggiungo pochissima acqua (o brodo) oppure lo faccio cuocere un po’ in più per farlo risultare più tirato.

A questo punto, coprite la vostra casseruola con un coperchio, abbassate la fiamma al minimo e fatelo cuocere almeno un paio d’ore.

Controllatelo e mescolatelo di tanto in tanto per evitare che si attacchi o bruci. Se necessario, aggiungete acqua/brodo per ottenere la consistenza che desiderate.

Trascorse almeno un paio d’ore regolate di sale, mescolate ancora e  il vostro ragù sarà pronto per condire la pasta che preferite.

ragù


Note:

Il ragù può essere preparato in anticipo, conservato in frigo (per un paio di giorni) e scaldato al momento del bisogno.

Prolungate i tempi di cottura per avere un ragù più tirato, aggiungete acqua o brodo per ottenere un ragù meno denso.

Qualcuno aggiunge del latte per una consistenza più cremosa.

Invece di utilizzare carne macinata mista, potete usare solo carne di bovino e aggiungere della pancetta di maiale sminuzzata.

Polpette di Carne e Zucchine

Polpette di Carne e Zucchine – un piatto facile e veloce da realizzare. Ideale per far mangiare le verdure anche ai più piccini che le adoreranno, così come le ha adorate la mia cucciola di due anni e mezzo. Ottime anche per tutto il resto della famiglia.

Polpette di Carne e ZucchineLe Polpette di Carne e Zucchine sono buone da gustare come secondo e realizzate più piccole possono andar bene anche come antipasto. Io mi sono divertita ad infilzarle su uno spiedino per rendere la cena più divertente. Oppure potreste infilzarle con degli stuzzicadenti e servirle durante una festa. Si prestano anche a diventare un pasto fuori casa, da mangiare da sole o in mezzo ad un bel panino. Possono essere accompagnate da un’insalata, da un contorno di zucchine aromatizzate al timo o da patate al forno. Insomma sta a voi decidere se metterci un po’ di fantasia o servirle nella maniera più classica. Io posso solo assicurarvi che in ogni caso saranno molto apprezzate da tutti e che sono una valida alternativa alla classica polpetta 🙂 .

polpette di carne e zucchine


Ingredienti per Polpette di Carne e Zucchine:

  • 250 g carne di bovino macinata
  • 1 zucchina
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • cipolla
  • pangrattato q.b.
  • sale q.b.
  • timo q.b. (a piacere)
  • olio evo

Preparazione delle Polpette di Carne e Zucchine:

Iniziate lavando la zucchina e grattugiandola finemente.

Tagliate a pezzettini la cipolla e fatela rosolare in padella con un po’ d’olio extravergine, quindi aggiungete la zucchina grattugiata e fatela cuocere qualche minuto.

In una ciotola abbastanza capiente mettete i 250 g di carne di bovino macinata, l’uovo, i 2 cucchiai di parmigiano grattugiato e 2 o più cucchiai di pangrattato (regolatevi in modo che alla fine il composto non sia né troppo morbido, né troppo duro), del timo per aromatizzare le vostre polpette di carne e zucchine e regolate di sale.

Aggiungete quindi la zucchina saltata in padella e amalgamate il composto in modo che risulti omogeneo. Come ho scritto sopra, accertatevi che sia della giusta consistenza, altrimenti aggiungete un altro po’ di pangrattato.

A questo punto formate tante palline con le mani più o meno tutte della stessa grandezza e passatele nel pangrattato. Per facilitarvi questa operazione vi consiglio, prima di formare le palline, di ungervi leggermente le mani.

Mettete l’olio in padella e fatelo scaldare prima di aggiungere le polpette e farle friggere, rigirandole di tanto in tanto fino a cottura ultimata.


polpette di carne e zucchineNote:

In questo caso io ho preparato le polpette di carne e zucchine in padella, ma saranno sicuramente molto buone anche cotte al forno.

Per chi lo preferisce si può utilizzare un po’ di pepe nero macinato al posto del timo, io ho preferito quest’ultimo perché mi piacciono più speziate e anche perché da quando ho la bambina evito di utilizzare pepe e peperoncino nei piatti, ma è una scelta del tutto personale.

Buone Polpette di Carne e Zucchine! 😀

Girella di Polpettone in Crosta al forno

Girella di Polpettone in Crosta al forno

Girella di Polpettone in Crosta

 

Ingredienti per 4 persone

600 g di macinato di manzo

1 uovo

70 g di parmigiano

200 g di mollica di pane

1 bicchiere di latte

sale q.b.

prezzemolo q.b.

pangrattato q.b.

noce moscata q.b.

origano q.b.

rosmarino q.b.

salvia q.b.

Per il ripieno

prosciutto cotto

provola affumicata a fette

Per la crosta

1 rotolo di pasta sfoglia pronta

tuorlo d’uovo sbattuto


Preparazione

Sbriciolate la mollica di pane, se è raffermo tagliatela a pezzettini con un coltello. Se non avete il pane potete utilizzare del pancarrè. Mettetela in una ciotola con un bicchiere di latte per farla ammorbidire, se non bastasse il latte per bagnare tutto il pane potete aggiungere anche un po’ d’acqua. L’importante è che prima di utilizzarla nell’impasto del polpettone questa risulti bella morbida e che la strizziate bene.

polpettone ingredientiIn un’altra ciotola abbastanza grande mischiate tutti gli ingredienti insieme: la carne macinata, la mollica del pane strizzata, il parmigiano grattugiato, l’uovo, il prezzemolo sminuzzato, l’ origano, il rosmarino, la salvia, un po’ di noce moscata. Salate e amalgamate il tutto. Aggiungete poco alla volta, ma solo se necessario, del pangrattato finché il composto non risulterà compatto, ma ancora sufficientemente morbido. Non esagerate con il pangrattato, altrimenti il polpettone risulterà troppo duro.

Stendete l’impasto del polpettone su un foglio di carta forno, dandogli una forma rettangolare e uno spessore uniforme. Disponete su tutta la superficie le fette di provola affumicata e il prosciutto cotto. Arrotolate il polpettone formando la girella aiutandovi con la carta forno. Una volta data la forma, arrotolate la carta forno intorno al polpettone a formare una grossa caramella e mettetelo in frigorifero a riposare.

polpettone preparazione

Srotolate la pasta sfoglia su una teglia lasciandola sulla sua carta forno e adagiatevi sopra il polpettone ancora chiuso nella sua caramella, dopodiché sfilate la carta forno dal polpettone lasciandolo scivolare sulla sfoglia. Richiudete bene il rotolo intorno al polpettone, tirando un po’ la sfoglia con le mani se dovesse servire.

polpettone preparazione

Sigillate bene le estremità, forate la sfoglia con la forchetta per evitare che si gonfi e si rompa in cottura e spennellate la superficie con il tuorlo d’uovo sbattuto. Infornate a 180°C per circa 45 minuti, e comunque fino a che la sfoglia non risulterà dorata. Sfornate la vostra girella di polpettone in crosta e servitela in tavola.

Note

Per realizzare il decoro che vedete in foto, basterà unire i due lembi della sfoglia al di sopra del polpettone in verticale e formare la serpentina con le mani, pigiandola leggermente.

Maneggiate la Girella di Polpettone con delicatezza, soprattutto quando la tagliate perché la sfoglia è molto delicata.

Ovviamente un ottimo contorno a questo piatto sono le Patate Aromatiche al forno.