pizza

Pizza di Scarole soffice

Ricetta per una Pizza di Scarole morbida e saporita. Buona da mangiare come piatto unico o come accompagnamento. Si può conservare un paio di giorni in frigo.

preparazione pizza di scaroleStasera Pizza di Scarole!

Ricetta calda calda di forno, morbida e saporita. Devo ammettere che è stato difficile non finirla tutta, ma meglio non esagerare anche se questa pizza di scarole un bel bis lo meritava proprio 😉 . Almeno risparmio di cucinare domani, visto che una volta raffreddata del tutto e avvolta nella carta alluminio, è possibile conservarla anche un paio di giorni in frigo. Ed io avrò un po’ di tempo in più da trascorrere con la mia piccolina 🙂 .


Ingredienti per il ripieno:

  • 1 cespo di scarola liscia grande
  • olio extra vergine d’oliva qb
  • aglio
  • sale qb
  • pinoli qb
  • uva passa qb
  • 100 gr scamorza affumicata

Ingredienti per l’ impasto della pizza di scarole:

  • 125 gr di latte
  • 125 gr di acqua
  • 12 gr di lievito di birra fresco
  • 10 gr di sale
  • 5 gr di zucchero
  • 60 gr di burro
  • 500 gr di farina 00
  • 40 gr di olio extra vergine di oliva

Preparazione del ripieno:

Iniziamo col preparare il ripieno di scarole in modo da dargli il tempo di raffreddarsi prima di metterlo nella nostra pizza.

A meno che non abbiate comprato una scarola già pulita e lavata, dovrete farlo voi. Pulire la scarola è davvero molto semplice, per chi non lo sapesse vi basterà tagliare il torsolo alla base della scarola, eliminare le foglie più esterne se si presentano danneggiate o magari un po’ più dure, e staccare le foglie una ad una . Se le foglie della scarola sono troppo grandi potete tagliarle ulteriormente.

A questo punto sciacquatele con acqua fredda fino a che l’acqua non risulterà bella limpida. Una volta lavate, mettetele in una pentola capiente e riempitela d’acqua. Fatele cuocere per circa 15/20 minuti dal bollore, prima di scolarle controllate con una forchetta che la costa (la parte più dura della foglia) sia abbastanza morbida.

Scolatele bene, fate soffriggere l’olio con l’aglio, poi aggiungete i pinoli e l’uva passa. Quando saranno rosolati aggiungete le scarole e salate. Lasciatele raffreddare completamente e poi unitevi la scamorza affumicata tagliata a dadini.

Messo da parte il ripieno, prepariamo l’impasto della nostra pizza di scarole.

Preparazione dell’impasto:

Fate sciogliere i 12 gr di lievito in 125 gr di acqua tiepida, aggiungete i 125 gr di latte, i 10 gr di sale e i 5 gr di zucchero e mescolate. In una ciotola a parte unite i 500 gr di farina ai 60 gr di burro ammorbidito e tagliato a pezzetti, aggiungete  il composto col latte preparato in precedenza e i 40 gr di olio.

Impastate su una spianatoia infarinata o in una impastatrice per circa 5 minuti. A differenza dell’impasto della pizza classica, questo risulterà più morbido e meno elastico al tatto. Formate una palla con l’impasto della pizza di scarole, riponetela in una ciotola e copritela con la pellicola trasparente. Lasciatela riposare per 2 ore, o comunque fino a che l’impasto non sarà raddoppiato di volume.

Trascorse le 2 ore, lavorate l’impasto giusto il tempo di far uscire l’aria e dividetelo in due palline, una più piccola e una più grande. La pallina d’impasto più grande la utilizzeremo per fare la base della nostra pizza. Se non avete uno stampo di silicone, vi consiglio di foderarlo con della carta forno. Iniziate a preriscaldare il forno a 180°.

Preparazione della Pizza di Scarole:

Disponete l’impasto sul fondo della vostra teglia coprendone i bordi laterali e lasciando che esca anche un po’ fuori (come potete vedere nella foto). Questo vi faciliterà nella chiusura dopo. Stendete il ripieno sul fondo in modo omogeneo. Prendete la pallina d’impasto più piccola che vi è rimasta, stendetela un po’ con le mani e adagiatela sul vostro ripieno, in modo da ricoprirlo completamente. Richiudete l’impasto del fondo che sbordava al di sopra dell’altro sigillandolo bene e magari creando dei ghirigori per tutto il contorno. Perché a tavola anche l’occhio vuole la sua parte ;).

Bucherellate con una forchetta tutta la superficie superiore per evitare che si gonfi e si rompa durante la cottura. Infornate in forno preriscaldato a 180° per mezz’ora circa. Controllate sempre la cottura che varia da forno a forno, vi basterà infilzare il cornicione con uno stuzzicadenti e controllare la doratura della vostra pizza di scarole. Servitela calda e buon appetito! 😀

preparazione pizza di scarole

Pizza con Datterini Gialli

 

Oggi vi propongo una ricetta per realizzare una pizza davvero speciale: la Pizza con Datterini Gialli.

pizza datterini gialliLa Pizza con Datterini Gialli L’ho mangiata per la prima volta da Sorbillo sul lungomare di Napoli e quando ho avuto la fortuna di trovare al supermercato i datterini gialli freschi, non ho potuto fare a meno di comprarli anche se sono un pò più costosi di quelli rossi (quasi 7 euro al kg), ma devo dire che ne è valsa la pena. Tra le altre cose non sono così facili da reperire, infatti la settimana dopo allo stesso supermercato non li ho più trovati. E’ possibile però ordinarli su internet, quindi non disperate se il vostro fruttivendolo di fiducia o il supermercato che frequentate di solito non li dovesse vendere.

Prima di passare alla ricetta apro una piccola parentesi per parlarvi dei datterini gialli, visto che non sono così diffusi sulle nostre tavole ed ancora non molto noti a tutti.

I Datterini Gialli sono un’eccellenza campana prodotta nel salernitano ed hanno un gusto dolcissimo, si prestano a tantissime ricette, ma con la pizza sono davvero strepitosi. E’ una varietà di pomodorino rara e pregiata, hanno la caratteristica forma allungata “a dattero”, dalla cui forma e colore ne deriva il nome. Gialli come il sole, hanno una buccia spessa, la polpa soda e un sapore dolcissimo. Queste proprietà lo rendono ricco, sano e sostanzioso, con un gusto davvero eccezionale ed hanno un contenuto di vitamine addirittura tre volte superiore agli altri pomodori. Io ne ho assaggiato uno intero, crudo e senza condimento e devo dire che era davvero squisito.

datterini gialli

Passiamo ora alla nostra ricetta. Ovviamente non è comparabile con la magnifica pizza di Sorbillo, ma è una validissima alternativa alla classica margherita fatta in casa!

Pizza con Datterini Gialli – Ingredienti per 4 persone

Impasto base:

  • 500 gr di farina 00
  • 25 gr di lievito di birra fresco
  • 3 cucchiai d’olio evo per l’impasto
  • 2 cucchiai d’olio evo per la teglia
  • 1 cucchiaino di sale fine (10 gr circa)
  • 250 gr d’acqua circa
  • 1 cucchiaino di zucchero

Condimento:

  • almeno 250 gr di datterini gialli
  • mozzarella
  • basilico
  • olio extra vergine di oliva
  • sale qb

Preparazione:

Iniziate a preparare l’impasto base per pizza che troverete a questo link. Dopo aver lasciato riposare l’impasto della vostra pizza per almeno 2 ore, scaldate il forno a 200° intanto che la pasta lievita altri 10 – 15 minuti. Coprite la placca da forno con carta da forno e ungetela leggermente, stendete l’impasto della pizza e ungete leggermente anche la superficie.

preparazione pizza con datterini gialli

Coprite la superficie della pizza con la mozzarella tagliata a listarelle e i datterini gialli tagliati a metà (mettetene da parte qualcuno intero), lasciando libero un centimetro e mezzo lungo tutto il bordo per far formare il cornicione della vostra pizza. Salate appena e irrorate con un filo d’olio, aggiungete anche del basilico. Lasciate in forno per circa 20/25 minuti circa fino a che la pizza non sarà cotta e la mozzarella sciolta al punto giusto.

Tirate fuori la vostra pizza e mettete al centro un paio di pomodorini interi freschi e una bella foglia di basilico.

Ed ecco pronta la vostra pizza dorata con datterini gialli!


Note:

Se volete preservare la freschezza dei datterini e della mozzarella, cuocendoli per un tempo minore, potete provare preriscaldando il forno e infornare la pizza senza condimenti per circa 10 minuti. Dopodiché tirarla fuori e mettervi sopra i datterini gialli tagliati a metà e la mozzarella. Condirla con sale, olio e basilico e rimetterla nel forno finché non sarà cotta. Ci tengo a precisare che la pizza che vedete in foto è stata realizzata come spiegato nella preparazione, a voi la scelta e Buona Pizza con Datterini Gialli 😉 !

Pizza Margherita

pizza margherita

Pizza Margherita – Ingredienti per 4 persone

Impasto base

500 gr di farina 00

25 gr di lievito di birra fresco

3 cucchiai d’olio evo per l’impasto

2 cucchiai d’olio evo per la teglia

1 cucchiaino di sale fine (10 gr circa)

250 gr d’acqua circa

1 cucchiaino di zucchero

 

Condimento

passata di pomodoro

mozzarella

basilico

olio extra vergine di oliva

sale qb


Preparazione – Pizza Margherita

Iniziate a preparare l’impasto base per pizza che troverete a questo link. Dopo aver lasciato riposare l’impasto della pizza margherita almeno 2 ore, scaldate il forno a 200° intanto che la pasta lievita altri 10 – 15 minuti. Coprite la placca da forno con carta da forno e ungetela leggermente, stendete l’impasto della pizza e ungete leggermente anche la superficie.

Con 500 gr di farina io riesco a fare due teglie da forno rettangolari, ovviamente poi dipende dai gusti. Se vi piace la pizza più spessa, la farete più piccola e alta, ma dovrete stare molto attenti alla cottura. Una pizza troppo alta sarà più difficile da cuocere uniformemente, potrebbe restare cruda dentro o cuocere troppo fuori. Quindi io consiglio di stenderla sottilmente.

Coprite la superficie della pizza con la passata di pomodoro, lasciando libero un centimetro e mezzo lungo tutto il bordo per far formare il cornicione della vostra pizza. Salate appena e irrorate con un filo d’olio, io a volte metto anche un pizzico di origano. Lasciate in forno per circa 20 minuti.  Nel frattempo tagliate la mozzarella a pezzettini. Trascorsi i 20 minuti coprite la superficie della pizza con i pezzettini di mozzarella e il basilico, se necessario aggiungere un altro filo d’olio e rimettete in forno per altri 4-5 minuti circa fino a che la pizza non sarà cotta e la mozzarella sciolta al punto giusto.

Servite calda e buona pizza margherita a tutti! 😉


Note

Per preparare una buona pizza margherita è importante scegliere ingredienti di prima qualità, a cominciare dall’olio extra vergine d’oliva e dalla mozzarella.

 

Impasto per Pizza

impasto pizza

 

Impasto per pizza

Ingredienti per 4 persone

500 gr di farina 00

25 gr di lievito di birra fresco

3 cucchiai d’olio evo per l’impasto

2 cucchiai d’olio evo per la teglia

1 cucchiaino di sale fine (10 gr circa)

250 gr d’acqua circa

1 cucchiaino di zucchero

 

Preparazione

Fare la fontana con la farina e mettere al centro il lievito sbriciolato. Non è necessario scioglierlo prima nell’acqua. Volendo però, si può usare un po’ di acqua leggermente intiepidita, ma non calda. Io per esempio lascio scorrere l’acqua del rubinetto finché non è abbastanza calda e riempio la mia caraffa graduata con una quantità appena superiore alla dose indicata poiché potrebbe occorrerne un po’ in più se ci si rende conto che l’impasto è troppo asciutto. Se invece ne avete aggiunta troppa, basterà aggiungere un po’ di farina. Consiglio sempre di procedere gradualmente e regolarsi pian piano. La fretta in cucina non dà quasi mai buoni risultati 😉 .

Il sale va messo a corona all’esterno per non essere a contatto con il lievito. Aggiungere i 3 cucchiai d’olio e il cucchiaino di zucchero. Versare una piccola quantità di acqua tiepida sul lievito ed iniziare a mescolare, incorporando man mano la farina e aggiungendo a filo il restante quantitativo d’acqua. Impastare per 10 minuti circa finché l’impasto risulta essere liscio ed elastico e formare una palla.

Far lievitare in una ciotola coperta con della pellicola trasparente (io sopra ci metto anche un po’ di canovacci per far stare l’impasto un po’ più al caldo) per circa 2 ore, finché l’impasto della pizza non raddoppia di volume.

Impastare di nuovo premendo bene l’impasto per far uscire l’aria, ma non impastare troppo perché altrimenti diventa troppo elastico e si fa fatica a stenderlo.

Scaldare il forno a 200° intanto che la pasta lievita altri 10 – 15 minuti. Coprire la placca da forno con carta da forno e ungerla leggermente, stendere l’impasto della pizza e ungere leggermente anche la superficie. Coprire di pomodoro, salare e aggiungere un filo d’olio. Lasciare in forno per circa 20 minuti, poi mettere il condimento desiderato e rimettere in forno per altri 4 minuti circa.

Note

La quantità di acqua deve essere circa la metà della farina.

Se la pizza tende a seccare, mettere sotto alla placca un recipiente con un po’ d’acqua, da togliere per gli ultimi minuti.

I minuti di cottura sono indicativi, ovviamente cambieranno a seconda del forno che avete a casa, quindi consiglio di tenere sempre la pizza sott’occhio, soprattutto per gli ultimi minuti di cottura, per evitare che sia troppo cotta o troppo cruda.