Primi piatti

Spaghetti alla Carbonara

Spaghetti alla Carbonara – piatto caratteristico del Lazio ed in particolare di Roma. Il formato di pasta usato tradizionalmente sono gli spaghetti, anche se a questa ricetta si prestano altri formati di pasta lunga come i bucatini e formati di pasta corta come i rigatoni e le penne.

Gli Spaghetti alla Carbonara sono diventati un grande classico della cucina tradizionale italiana, copiati ed apprezzati in tutto il mondo.

spaghetti alla carbonara


Ingredienti per Spaghetti alla Carbonara per 4 persone:

  • 400 gr spaghetti
  • 150 gr pancetta affumicata
  • 100 gr pecorino
  • 4 uova
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione Spaghetti alla Carbonara:

La preparazione degli Spaghetti alla Carbonara è davvero molto semplice.

Iniziate col tagliare la pancetta affumicata a cubetti e fatela rosolare in una padella antiaderente, senza aggiungere olio, fino a che non sia ben arrostita e leggermente croccante.

Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua. Quando sarà a bollore salatela con moderazione considerando che il condimento degli spaghetti alla carbonara è già molto sapido, essendo a base di pecorino e pancetta.

Versate gli spaghetti nell’acqua bollente e nel frattempo che attendete la cottura preparate il composto con le uova.

Quindi in una ciotola rompete le uova, sbattetele e unitevi il pecorino e il pepe macinato mescolando bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

Unitevi la pancetta rosolata che intanto si sarà intiepidita.

Quando la pasta sarà pronta, colatela e riversatela nella pentola. Aggiungetevi il composto di uova, pancetta, pecorino e pepe ed amalgamate il tutto (a fuoco spento) fino a che non otterrete una consistenza cremosa. Attenzione a non far “cuocere” troppo le uova e farle diventare tipo frittata, si guasterebbe la cremosità del condimento.

Servite subito gli spaghetti alla carbonara aggiungendo, a piacere, altro pecorino e pepe nero macinato.

spaghetti alla carbonara


Note:

Nella ricetta originale non è previsto l’utilizzo della panna, anche se a qualcuno piace usarla. Io personalmente sono dell’idea che la cucina è anche fantasia, quindi se volete apportarvi delle varianti ben vengano. D’altronde senza provare mai niente di nuovo non nascerebbero nuovi piatti.

Se vi piace, potete realizzare un nido di spaghetti alla carbonara aiutandovi con una pinza ed arrotolandoli in un mestolo. Oltre ad essere visivamente bello il nido, salvaguarderà anche il calore del vostro piatto. 😉

Cous Cous con Salsicce e Peperoni

Il Cous Cous con Salsicce e Peperoni, aromatizzato con curry e paprika forte, è un piatto unico che unisce i sapori della nostra terra con quelli Nordafricani.

cous cous con salsicce e peperoni

Cous Cous con Salsicce e Peperoni

Il Cous Cous è un alimento tipico del Nordafrica e della Sicilia occidentale. Sono granelli di semola di grano duro cotti al vapore che si prestano ai più svariati condimenti, diventando pertanto un piatto molto versatile e che può incontrare il gusto di tutti.

Può essere preparato con carni in umido, zuppe di pesce e verdure bollite o crude per un cous cous da servire freddo in estate.

In questa ricetta vi propongo un cous cous con salsicce e peperoni in porzioni abbastanza abbondanti, tanto da risultare un piatto unico. Io ho calcolato 100 gr di cous cous a persona, ma per una porzione possono bastarne anche 70 gr. Se volete ridurre o aumentare le dosi, calcolate sempre la stessa quantità di acqua e di cous cous.


Ingredienti per Cous Cous con Salsicce e Peperoni per 4-6 persone:

  • 2 peperoni grandi
  • 4 salsicce di maiale grandi
  • 20 pomodori ciliegino
  • 400 gr cous cous
  • 400 ml acqua
  • 1/2 cipolla dorata
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • prezzemolo q.b.
  • curry q.b.
  • paprika forte q.b.

Preparazione:

Iniziate col tagliare le verdure separatamente perché andranno aggiunte una per volta.

Fate quindi a pezzettini la cipolla, a parte tagliate i peperoni a listarelle e i pomodorini a dadini.

In un tegame abbastanza capiente fate soffriggere la cipolla a pezzettini con l’olio.

Aggiungete i peperoni, precedentemente tagliati, e fateli soffriggere un po’.

Aggiungete quindi i pomodori a dadini.

Nel frattempo incidete la pelle delle salsicce, spellatele e sgranatele mettendole in padella con le altre verdure.

Aggiungete il prezzemolo tritato e un po’ di acqua calda ogni tanto per far continuare la cottura e non far bruciare il tutto, questo fino a che non cuociono completamente i peperoni.

A cottura quasi ultimata salate e aggiungete curry e paprika forte (se non piace potete anche evitare).

Coprite con un coperchio e iniziate a preparare il cous cous.

cous cous con salsicce e peperoni

In una teglia larga (io di solito uso quella di alluminio, ma va bene un qualsiasi contenitore largo) mettete il cous cous con un pizzico di sale e 3-4 cucchiai di olio, mescolate il tutto.

Prendete 200 ml di acqua molto calda dal rubinetto e versatela sopra il cous cous, girate il tutto con una forchetta e coprite con un coperchio lasciando riposare per circa 5 minuti.

Il coperchio è indispensabile affinché il calore dell’acqua calda faccia cuocere il cous cous.

Trascorsi 5 minuti sgranate con una forchetta e aggiungete il condimento di salsicce e peperoni.

Ricoprite con il coperchio e lasciate riposare un altro paio di minuti in modo che il cous cous con salsicce e peperoni si insaporisca.

Servite e buon Cous Cous con Salsicce e Peperoni a tutti! 😀

Gnocchi al sugo fatti in casa

Giovedì: Gnocchi – Essendo giovedì quindi non potevo che proporvi la ricetta per realizzare gli gnocchi fatti in casa.

Gli Gnocchi sono una di quelle ricette che sembra più difficile a dirsi che a farsi, in realtà è abbastanza facile e davvero divertente da preparare soprattutto se lo fate insieme ai vostri bambini. Io conservo ancora dei ricordi bellissimi di quando li preparavo la domenica mattina insieme alla mia mamma. Ebbene si, in casa mia si preparavano la domenica 🙂 . Ma poco conta quando deciderete di prepararli, sono sicura che il risultato sarà ottimo.

gnocchi al sugo

Ingredienti per gli Gnocchi:

  • 1 kg di patate rosse (o vecchie perché devono risultare farinose)
  • 1 uovo
  • 300 gr di farina
  • sale q.b.

Ingredienti per il Condimento (di 4 tegamini circa):

  • 1 litro di Passata di pomodoro
  • 1 cipolla dorata grande
  • olio evo
  • basilico
  • parmigiano
  • sale q.b.
  • mozzarella

Occorrente:

  • ciotola capiente
  • coltello
  • forchetta
  • spianatoia di legno o marmo
  • tegamini di coccio

Preparazione degli Gnocchi:

Lavate accuratamente le patate, incidetele leggermente con un coltello lungo tutta la circonferenza facendo attenzione ad incidere solo la buccia. Lessarle con tutta la buccia. Dopodiché sbucciarle, usando il procedimento che vi mostro in questo video. Per ulteriori spiegazioni potete leggere questo articolo “Patate Lesse – Come pelarle velocemente”

Se preferite potete fare nel modo classico senza inciderle prima, ma vi assicuro che dopo sbucciarle sarà davvero lungo e noioso da fare.

Una volta sbucciate, con l’aiuto di uno schiacciapatate schiacciate tutte le patate in una ciotola capiente. Aggiungete la farina, l’uovo e sale quanto basta.

Iniziate ad amalgamare gli ingredienti nella ciotola per poi trasferire il composto su una spianatoia e finire di impastarlo.

Una volta ottenuto un panetto omogeneo, creare tanti filoncini dello spessore di 2 – 3 cm e ritagliarli a loro volta in tanti piccoli pezzetti per ricavare gli gnocchi.

Passate ogni gnocco sui rebbi di una forchetta facendo una piccola pressione con le dita, così da dare agli gnocchi la loro classica rigatura.

Lasciateli riposare sulla spianatoia e nel frattempo prepariamo il sugo.


Preparazione Sugo:

Personalmente mi piace fare un sugo molto semplice, la sua bontà sta nella scelta di ingredienti di buona qualità.

Fate soffriggere l’olio e aggiungete la cipolla tagliata a pezzettini. Quando la cipolla sarà dorata, aggiungete la passata di pomodoro, il basilico e salate. Aggiungete un po’ d’acqua al vostro sugo e fate cuocere a fuoco lento per qualche minuto. Volendo potete aggiungere un pizzico di origano.


Preparazione nei tegamini di coccio:

In questo articolo vi ho spiegato come preparare gli gnocchi fatti in casa, ma volendo potete anche comprarli già fatti. In questo caso dovrete preparare il vostro sugo e procedere comunque come segue per gli gnocchi fatti in casa.

Portate a bollore l’acqua in una pentola capiente e salatela. Mettete gli gnocchi nella pentola d’acqua bollente e fateli cuocere finché non vengono a galla. Scolateli molto bene.

Prendete i vostri tegamini di coccio e mettete del sugo sul fondo, sporcando anche i bordi interni di sugo.

Aggiungete uno strato di gnocchi e versateci sopra altro sugo. Aggiungete della mozzarella a pezzetti e del parmigiano grattugiato. Fate un altro strato con gli gnocchi, poi di nuovo, sugo, mozzarella e parmigiano fino a riempire il tegamino.

Una volta preparati tutti i tegamini con gli gnocchi. Infornateli nel forno giù caldo a 180° per 15 minuti circa, fino a che la mozzarella non si sia sciolta.

Se non avete i tegamini di coccio, o comunque non volete perdere troppo tempo, potete anche condire gli gnocchi con il sugo e servirli direttamente senza prima passarli in forno.

Prima di servirli fateli intiepidire un po’ e aggiungete qualche fogliolina di basilico.


gnocchi al sugo

Note:

Io avevo un bicchiere di coccio in cui mi sono divertita a preparare una porzione più piccola e divertente da mangiare con un cucchiaino per la mia bambina di due anni e mezzo. Devo dire che ha gradito molto. 😉

Muffin di Pasta e Piselli

La settimana scorsa a pranzo ho preparato la pasta e piselli per la mia famiglia, ma ho calato un po’ troppa pasta, così quella rimasta l’ho messa in frigo. E fin qui tutto normale. Sarà capitato sicuramente anche a voi di avere delle rimanenze e di metterle in frigo con la speranza che qualcuno si “sacrifichi” per farle fuori o, se proprio questo non dovesse accadere come è successo a me, che vi venga un’idea improvvisa che salvi il cibo che avete preparato con tanto amore dalla pattumiera. A me personalmente dispiace tantissimo dover sprecare del cibo, ma il giorno dopo proprio non mi andava di mangiare la pasta e piselli riscaldata perché, diciamocelo, non è poi buonissima ed è anche noioso mangiare la stessa cosa per due giorni di fila. Così, pensa che ti ripensa, sbirciando un po’ in frigo ho cercato e fortunatamente trovato una soluzione. Non avevo molte cose a disposizione, quindi la mia più che una ricetta vera e propria vuole essere uno spunto, che può essere arricchito e modificato a seconda dei gusti e delle cose a disposizione nel vostro frigorifero.

Vi propongo la mia idea per “riciclare” la pasta e piselli del giorno prima.

Ingredienti (o piuttosto quello che avevo in frigo)

pasta e piselli del giorno prima

uova

sale

formaggio grattugiato

formaggio edam

pan grattato

burro

Non vi scrivo le quantità perché essendo un “riciclo” dipenderà tutto dalla quantità di pasta e piselli che vi è rimasta e dagli ingredienti che avete a disposizione in casa.


Preparazione

La preparazione è davvero semplicissima. Sbattete le uova in una ciotola, salate, aggiungete del formaggio grattugiato e mescolate. Io ci avrei aggiunto un po’ di pepe, ma volendolo preparare anche per la mia piccola ho evitato. Tagliate l’edam a dadini (va bene anche un altro tipo di formaggio, basta che sia un formaggio che si sciolga bene in forno). Prendete una ciotola più grande e mescolate la pasta e piselli con le uova preparate in precedenza e il formaggio a dadini, volendo potete aggiungerci anche del prosciutto cotto sempre tagliato a dadini. Dividete il composto nei pirottini dei muffin, io ho utilizzato quelli in silicone e per evitare che perdessero la forma, li ho disposti nella teglia dei muffin.

muffin pasta e piselli

Dopodiché cospargeteli con del pan grattato e adagiate sopra una noce di burro. Per un effetto più croccante, potete imburrare i pirottini di silicone e cospargerli con il pan grattato, così che i vostri muffin di pasta e piselli risultino croccanti anche sotto. A questo punto non vi resta che infornarli a 180° circa per pochi minuti, fino a che il formaggio non si sia sciolto e la superficie risulti dorata. Volendo potete passare alla funzione grill per gli ultimi minuti di cottura.


Note

Questi muffin di pasta e piselli sono carini da servire negli appositi pirottini! Ma se volete potete anche tirarli fuori e manterranno la loro forma. Questa versione è croccante, se invece preferite una versione più cremosa, potete utilizzare la besciamella al posto delle uova.
muffin di pasta e piselli