Dolci

Sanguinaccio al Cioccolato

Il Sanguinaccio è una crema al cioccolato fondente super golosa che si prepara nel periodo di Carnevale per accompagnare le chiacchiere o anche per essere gustato da solo.

Il Sanguinaccio un tempo veniva aromatizzato con il sangue fresco di maiale (da cui il nome), ma da qualche anno è stata vietata la vendita di quest’ultimo al pubblico. Per questo motivo la preparazione del sanguinaccio con il sangue di maiale dovrebbe avvenire solo immediatamente dopo la macellazione del maiale.

A prescindere dal divieto della vendita del sangue fresco di maiale al pubblico, personalmente preferisco la versione “senza sangue”. Quindi di seguito vi propongo la mia ricetta personale del Sanguinaccio al Cioccolato. 🙂

E’ una ricetta molto semplice da preparare ed è anche molto versatile a seconda dei gusti. Per esempio, se non siete amanti dei canditi o della cannella potete tranquillamente non utilizzarli nella preparazione. Ed anche senza aggiungere le gocce di cioccolato risulta essere una crema davvero squisita e golosa da gustare intingendoci le Chiacchiere di Carnevale o anche dei savoiardi. Insomma sta a voi decidere come la preferite, io la trovo squisita in tutte le versioni 😉 . Se non ci sono bimbi potete anche aggiungerci del liquore Strega 😀 .

sanguinaccio al cioccolato

Ingredienti

  • 300 ml latte
  • 300 gr di zucchero
  • 100 gr di cacao amaro polvere
  • 60 gr di cioccolato fondente a pezzetti
  • cannella in polvere q.b.
  • 1 bustina di vanillina
  • gocce di cioccolato e/o canditi (a piacere)

Preparazione del Sanguinaccio al Cioccolato

Per preparare il Sanguinaccio al Cioccolato mettete in un pentolino i 300 gr di zucchero, i 100 gr di cacao amaro in polvere, la cannella e la bustina di vanillina e mescolate bene.

Sempre mescolando aggiungete i 300 ml di latte a filo facendo attenzione a non formare grumi. Mettete il pentolino in una pentola più grande contenente dell’acqua (attenzione a non mettere troppa acqua se non volete che fuoriesca, conviene fare una prova prima di cominciare tutto). Cuocete quindi a bagnomaria a fiamma moderata girando sempre il composto.

Quando vedete che la crema inizia ad addensarsi aggiungete i 60 gr di cioccolato fondente tagliato a pezzetti, continuando sempre a mescolare.

Una volta raggiunta una buona densità, togliete dal fuoco il Sanguinaccio e versatelo in una ciotola di vetro. Copritelo con la pellicola trasparente e lasciatelo raffreddare a temperatura ambiente. Sappiate che raffreddandosi il vostro Sanguinaccio si addenserà ancora un po’. Ve lo dico così che possiate regolarvi su quando togliere la crema dal fuoco 😉 .

Quando il Sanguinaccio sarà raffreddato del tutto potrete aggiungere, a seconda dei vostri gusti, le gocce di cioccolato e/o i canditi tagliati a pezzetti molto piccoli.

La golosità di questa ricetta è più che assicurata e sarà apprezzata da grandi e piccini!

sanguinaccio al cioccolato


Note

Se non avete a disposizione le Chiacchiere, potete intingervi i savoiardi o qualsiasi altro tipo di biscotto secco. Oppure consumarlo come dessert al cucchiaio 😉 .

Chiacchiere di Carnevale

Le Chiacchiere di Carnevale sono il dolce di Carnevale più preparato in Italia in questo periodo. Sono chiamate con nomi diversi a seconda della regione italiana di provenienza. Per esempio in Lombardia sono conosciute come Chiacchiere, in Toscana le chiamano Donzelle o Cenci, in Emilia vengono chiamate Frappe, in Veneto Gale e in Trentino Cròstoli, in Piemonte invece Bugie e tradizionalmente vengono preparate insieme alle castagnole.

Le Chiacchiere sono un dolce molto friabile che si ottiene friggendo un impasto tirato molto sottile e successivamente spolverizzate con lo zucchero a velo. Solitamente si accompagnano con il sanguinaccio, una crema dolce a base di cioccolato fondente amaro nel quale è quasi “doveroso” inzupparle 🙂 .

Insomma non sarebbe Carnevale senza Chiacchiere e Sanguinaccio! Un dolce amato da grandi e piccini!

chiacchiere di carnevale

Ingredienti (per 4 persone)

  • 400 gr di farina 00
  • 80 gr di zucchero
  • 1 uovo intero e 2 tuorli
  • 50 gr di burro
  • 2-3 cucchiai di anice
  • scorza grattugiata di un’arancia
  • un pizzico di sale
  • olio di semi di arachide q.b.
  • zucchero a velo

Preparazione delle Chiacchiere di Carnevale

Disponete i 400 gr di farina a fontana su una spianatoia ed al centro ponetevi 80 gr di zucchero, le uova (1 intero e 2 tuorli), un pizzico di sale, 50 gr di burro sciolto, la scorza grattugiata di un’arancia e l’anice (io ho preferito mettere 2-3 cucchiai di acqua invece dell’anice per farle senza alcool).

Lavorate bene l’impasto fino a renderlo liscio e omogeneo, formate una palla, rivestitela con la pellicola trasparente e lasciatela riposare per 30 minuti circa.

Trascorso il tempo di riposo, prendete l’impasto e stendetelo con il mattarello formando una sfoglia sottile di 3/4 mm.

Con un coltello o con l’apposita rotella dentellata ricavatene dei parallelogrammi o se preferite dei rettangoli di circa 12 x 8 cm.

Praticate in ognuna due incisioni equidistanti dalla parte del lato più lungo del parallelogramma/rettangolo (come in foto).

Fate friggere le chiacchiere nell’olio in piccole quantità fino a completa doratura da entrambi i lati.

Fatele scolare bene su carta assorbente per togliere l’olio in eccesso e spolverizzatele con lo zucchero a velo.

chiacchiere di carnevale

Le vostre Chiacchiere sono pronte! Buon Carnevale a tutti voi!


Note

Se preferite potete utilizzare l’acquavite al posto dell’anice e la scorza di limone al posto di quella d’arancia.

Inoltre vi consiglio, se possibile, di conservarle sotto una campana di vetro, così da preservarne la fragranza 😉 .

Rose di Mele con Pasta Sfoglia

Le Rose di Mele con Pasta Sfoglia sono dei dolcetti facili e veloci da preparare in questi pomeriggi freddi, buoni per accompagnare il caffè o un bel tè caldo.

Le Rose di Mele con Pasta Sfoglia sono ottime anche per la merenda dei bambini. Se non amano mangiare la frutta questo potrebbe essere un modo carino e gustoso di proporgliela. A fine articolo troverete il video tutorial  che ho realizzato per voi e che troverete anche sul mio canale YouTube.

rose di mele e pasta sfoglia

Ingredienti:

  • 1 mela (di forma piuttosto regolare)
  • 1 limone
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • zucchero q.b.
  • marmellata di amarene diluita con un po’ d’acqua q.b.
  • cannella in polvere q.b.
  • zucchero a velo

Occorrente:

  • ciotola
  • coltello
  • pennello
  • pirottini per cupcakes di carta o silicone
  • teglia per cupcakes

Preparazione:

Dopo aver lavato ed asciugato la mela, dividetela a metà. Rimuovete, da entrambe le metà, la parte anteriore e posteriore della mela. Eliminate il nocciolo interno e tagliate tante fettine, il più sottili possibili.

preparazione rose di mele con pasta sfoglia

Immergete le mele in una ciotola con acqua e limone per farle ammorbidire ed evitare che anneriscano.

Disponetele su una teglia rivestita con carta da forno e cospargetele con abbondante zucchero per farle ammorbidire ulteriormente e caramellare. Mettete in forno a 180° per 10 min.

Tagliate delle strisce di pasta sfoglia di una larghezza di 6 cm circa.

Spennellate le strisce di pasta sfoglia con un leggero strato di marmellata diluita con un po’ d’acqua.

preparazione rose di mele con pasta sfoglia

Disponete le fettine di mela sulla striscia di pasta sfoglia, sovrapponendole leggermente l’una all’altra.

Spolverizzatele con un po’ di cannella in polvere.

Richiudete la pasta sfoglia su se stessa.

Arrotolate la striscia di pasta sfoglia su se stessa per realizzare la forma della rosa.

Inserite il tutto in un pirottino per cupcakes. Io ho utilizzato quelli in silicone, ma vanno bene anche quelli di carta.

preparazione rose di mele con pasta sfoglia

Disponeteli nella teglia per cupcakes in modo che durante la cottura non si sformino.

Infornate il tutto a 180° per 30-40 minuti circa. Il tempo di cottura potrebbe variare a seconda del forno.

Le vostre Rose di Mele con Pasta Sfoglia sono pronte. Lasciatele intiepidire un po’ e cospargetele con dello zucchero a velo prima di servire.

Qui sotto trovate il mio video tutorial con la preparazione passo passo delle Rose di Mele con Pasta Sfoglia. Se vi piace, mettete Like e Iscrivetevi al mio Canale YouTube per essere sempre aggiornati sugli ultimi video pubblicati.

 

Biscotti Cuore Arcobaleno – Rainbow Heart Cookies

Biscotti Cuore Arcobaleno – perfetti da preparare per San Valentino, ma anche per Carnevale o per una festa di bambini visto i colori così allegri e divertenti.

I Biscotti Cuore Arcobaleno – Rainbow Heart Cookies in inglese sembrano complicati da preparare, ma con il video tutorial che troverete in fondo all’articolo e la mia spiegazione passo passo in italiano (essendo il video in inglese) vedrete che sarà un gioco da ragazzi 😉 !

Biscotti Cuore Arcobaleno - Rainbow Heart Cookies

Ingredienti per circa 30 biscotti:

  • 170 gr di burro, ammorbidito
  • 155 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia puro
  • 1 pizzico di sale
  • 3 tuorli d’uovo (uova grandi)
  • 310 gr di farina
  • coloranti alimentari (Wilton o AmeriColor)
  • palline di zucchero colorate
  • 1 albume d’uovo e 1 cucchiaino di acqua

Preparazione:

Per preparare i Biscotti Cuore Arcobaleno mettere il burro ammorbidito in una ciotola e lavorarlo fino ad ottenere un composto cremoso, aggiungere lo zucchero e continuare a lavorare il composto con una frusta.

Aggiungere un pizzico di sale e un cucchiaino di estratto di vaniglia puro.

Incorporare i 3 tuorli d’uovo e la farina setacciata.

Una volta amalgamato bene il tutto, spostare l’impasto su una spianatoia e lavorarlo con le mani (come si vede nel video) fino a creare un panetto.

Suddividerlo in 1/3 per l’impasto a vaniglia e 2/3 per realizzare i colori arcobaleno.

A questo punto suddividere il panetto da 2/3 in altre 6 parti uguali. E realizzare l’impasto colorato aggiungendo i colori per alimenti ad ognuno dei 6 panetti.

Per realizzare la forma cuore arcobaleno interna al biscotto ogni colore dovrà avere uno spessore di 5 mm per un’altezza totale di 3 cm. L’altezza del taglia biscotti a forma di cuore dovrà essere di 2 cm.

Stendere uno per volta i 6 panetti colorati con un mattarello utilizzando la pellicola trasparente, rifinire i bordi e metterli a riposare in frigorifero.

Mettere il bianco di 1 uovo con un cucchiaino d’acqua in una ciotola e mescolarli. Spennellare la prima sfoglia colorata con questo composto e sovrapporre la seconda, fare questa operazione per tutte e 6 le sfoglie colorate ottenendo così un panetto arcobaleno.

Con l’aiuto di un righello segnare sul panetto con un coltello una piccola incisione ogni 1,5 cm e tagliare delle fette di questo spessore. Da ogni striscia arcobaleno ricavare delle formine a cuore con l’aiuto del taglia biscotti. Dopodiché sovrapporle una sull’altra spennellandole di volta in volta con il composto di albume e acqua.

Create dei rotolini con l’impasto a vaniglia e disponeteli lungo la forma a cuore appena creata fino ad ottenere un unico cilindro di impasto a vaniglia con dentro il cuore arcobaleno. Spennellate tutta la superficie esterna e ricopritela con le palline di zucchero colorate.

Affettate il rotolo per ottenere i biscotti cuore arcobaleno.

Disponeteli su un vassoio coperto di carta forno e infornateli a 170° (335 F) per 10 – 11 minuti. Consiglio sempre di controllare lo stato di cottura che varia a seconda del forno.

I vostri Biscotti Cuore Arcobaleno sono pronti! Qui sotto troverete il video originale di Eugenie Kitchen.


Note dell’autore:

Per ottenere un buon risultato:

La pasta biscotto dovrebbe essere molto morbida e appiccicosa a temperatura ambiente.

Ogni volta che l’impasto diventa troppo morbido da gestire, conservare in frigorifero per 1 ora.

Per una forma di cuore perfetta, conservare il cuore arcobaleno in freezer per 2 ore prima di incollare la pasta alla vaniglia.

Si consigliano colori gel. L’autore ha utilizzato sia AmeriColor che Wilton.

T = cucchiaio, t = cucchiaino, c = tazza

Fonte: “YouTube – Eugenia Kitchen”

Treccia di Sfoglia Cioccolato e Nocciole

La Treccia di Sfoglia Cioccolato e Nocciole è un dolce di pasta sfoglia‬ ripieno di tavolette di cioccolato‬ e ricoperto con ‪granella di nocciole‬. La preparazione è davvero veloce e semplicissima. Per facilitarvi ulteriormente ho realizzato per voi anche un video tutorial che spiega passo passo tutto il procedimento.

La Treccia di Sfoglia Cioccolato e Nocciole è un dolce che ho scoperto navigando in rete. Inutile dirvi che la voglia di rifarlo è stata praticamente immediata.

Chi mi conosce sa che sono una vera appassionata di cioccolato. E per la serie “buon sangue non mente”, mia figlia di due anni e mezzo sembra esserne ancora più appassionata di me. Le basta semplicemente sentir pronunciare la parola cioccolata per iniziare a saltellare di gioia. Ecco perché non ho potuto resistere alla tentazione di preparare la treccia di sfoglia cioccolato e nocciole. Una vera goduria di cioccolato!

Tra l’altro la preparazione di questo dolce è davvero semplicissima e se avete dei bimbi potreste divertirvi a prepararlo con loro.

Treccia di sfoglia cioccolato e nocciole

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 2 tavolette di cioccolato
  • 1 rosso d’uovo
  • granella di nocciole q.b.

 

Occorrente:

  • coltello
  • pennello


Preparazione della Treccia di Sfoglia Cioccolato e Nocciole:

Aprite il vostro rotolo di pasta sfoglia e adagiatevi al centro, a circa un paio di cm di distanza dal bordo, le due tavolette di cioccolato. Nel caso in cui la seconda tavoletta fuoriuscisse dal rotolo di pasta sfoglia, tagliate via l’eccesso lasciando sempre un paio di cm di sfoglia scoperti.

Ripiegate la sfoglia sui due lati corti del cioccolato, facendola aderire bene.

Praticate delle incisioni orizzontali nella pasta dell’altezza di circa 1,5 cm su entrambi i lati. Cercate di essere abbastanza precisi e di realizzare lo stesso numero di strisce per lato.

A questo punto viene l’operazione più divertente e potete farvi aiutare dai vostri bambini: l’intreccio.

Per realizzare la Treccia di Sfoglia Cioccolato e Nocciole dovrete sovrapporre alle tavolette di cioccolato una striscia per volta, prendendone prima da un lato e poi dall’altro e facendole aderire bene al cioccolato mano a mano che procedete con l’intreccio. Per un risultato più carino inclinate un po’ le strisce, come potete vedere nel video che ho realizzato per voi sul mio canale youtube. In questo modo otterrete una vera e propria treccia golosa.

Una volta intrecciata tutta la pasta sfoglia date un po’ di forma con le mani alla treccia chiudendo bene il tutto.

A questo punto spennellate su tutta la superficie del rosso d’uovo sbattuto e cospargete la granella di nocciole.

Infornate nel forno preriscaldato ventilato a 200° per circa 20 minuti. Il tempo di cottura può variare a seconda del forno, quindi per rendervi conto dello stato di cottura verificate la doratura.

La vostra Treccia di Sfoglia Cioccolato e Nocciole è pronta.

Servite dopo averla fatta prima intiepidire un po’.

Nel video qui sotto potrete vedere tutto il procedimento! Se vi piace questo video tutorial, mettete like e iscrivetevi al mio canale youtube per essere sempre aggiornati.

Note:

Per realizzare la mia Treccia di Sfoglia Cioccolato e Nocciole io ho utilizzato il cioccolato al latte e la granella di nocciole, ma potete utilizzare anche una tavoletta di cioccolato fondente o bianco e della granella di pistacchi o mandorle, secondo i vostri gusti.

Un’altra idea carina che sicuramente proverò a fare anch’io, potrebbe essere alternare cioccolato bianco e al latte per realizzare una buonissima treccia bigusto!

Crostata di Marmellata

La Crostata di Marmellata è un classico che accontenta grandi e piccini. Buona da gustare a colazione e a merenda.

Per preparare la Crostata di Marmellata potete utilizzare la marmellata del gusto che più vi piace. Questa volta io l’ho preparata con la marmellata di fragole.

crostata di marmellata

Ingredienti:

  • 350 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero
  • 100 gr di gradina (o burro)
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 300 gr di marmellata (del gusto che preferite)

Preparazione:

Fate una fontana con i 350 gr di farina 00. Mettete al centro i 150 gr di zucchero, 1 pizzico di sale, 1 uovo, 100 gr di gradina (o di burro) a temperatura ambiente, i 2 cucchiai di latte e la bustina di lievito per i dolci.

Amalgamate tutti gli ingredienti e lavorateli per circa 5 minuti, fino a che l’impasto risulti omogeneo e non appiccicoso.

Formate una palla con l’impasto e dividetela in due parti, una di un terzo e l’altra di due terzi. Mettete il terzo d’impasto da parte.

impasto crostata di marmellata

Prendete i due terzi rimanenti dell’impasto della vostra crostata di marmellata e disponetela in un ruoto.

Essendo un impasto molto friabile, io preferisco stenderla direttamente con le mani all’interno del ruoto, ma se preferite potete anche provare a stenderlo con il mattarello. L’importante è che lo stendiate non troppo sottile, circa 3/4 mm e che ricopriate anche il bordo del ruoto. Quest’ultimo è preferibile che abbia un diametro di circa 30 cm e un bordo di 3 cm circa. Volendo potete utilizzare un ruoto più piccolo e con l’impasto restante fare dei biscottini, oppure potete addirittura utilizzare i ruoti piccolini e fare tante piccole crostatine monoporzione.

Togliete l’impasto eccedente il bordo e mettetelo insieme a quello che avete messo da parte in precedenza.

Spalmate la marmellata sul disco di pasta in maniera omogenea. Un trucchetto che mi ha insegnato mia nonna se non doveste avere marmellata a sufficienza o se voleste semplicemente usarne un po’ in meno, è quello di diluirla con un pochino di acqua in un piatto a parte prima di spalmarla sulla pasta.

preparazione crostata di marmellata

A questo punto spianate la pasta che avete tenuto da parte e tagliate delle strisce di circa 2 cm di larghezza con un coltello o con una rondella apposita e formate il classico disegno a grata sulla vostra crostata di marmellata e rifinite il bordo.

(Se state realizzando le crostatine, le strisce dovranno essere più sottili. L’importante è che siano tutte della stessa grandezza).

Se non avete dimestichezza a realizzare il disegno a grata, oppure se volete semplicemente essere originali potete fare come me. Utilizzate degli stampini per biscotti e ricavate varie forme da disporre sulla marmellata. In questo caso io ho utilizzato uno stampino a farfalla e uno a fiore per realizzare un disegno dal gusto romantico, visto che l’ho preparata per festeggiare il compleanno della mia mamma 🙂 . Abbiate solo l’accortezza di distanziare un po’ le forme tra loro, perché in forno l’impasto cresce e rischiereste che le forme si sovrappongano perdendo così la bellezza del decoro.

decorazione crostata di marmellata

Ultimate le decorazioni, mettete in forno a 180° gradi per mezz’ora circa.

Ricordate sempre che la cottura è indicativa, quindi controllatela infilando uno stuzzicadenti nel bordo e verificando che sia bella dorata.

La vostra Crostata di Marmellata è pronta! Una volta raffreddata, potete guarnirla ulteriormente con una spolverizzata di zucchero a velo.

crostata di marmellata

Torta al Limone

La torta al limone che vi propongo è una torta molto soffice, profumatissima ed anche semplice da preparare. E’ un dolce ideale per la prima colazione o da gustare a merenda, ma personalmente lo amo anche come dolce da servire a fine pasto. Magari farcito da una crema pasticciera profumata alla vaniglia, invece del semplice zucchero a velo. Ovviamente l’ottima riuscita di questa torta al limone dipende molto dalla qualità dei limoni che utilizzerete per realizzarla.


Torta al LimoneIngredienti

120 gr di farina 00

250 gr di burro

250 gr zucchero

4 uova

1 bustina di lievito

2 limoni

120 gr maizena


Preparazione

Tagliate il burro a pezzettini e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente, quindi mettetelo nella ciotola di una planetaria e aggiungete metà dello zucchero previsto negli ingredienti, ossia 125 gr . Se non doveste essere provvisti di planetaria potete utilizzare anche lo sbattitore elettrico a fruste. Mescolate il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto liscio e spumoso, aggiungete quindi uno per volta i 4 tuorli (conservando separatamente gli albumi che utilizzerete dopo).

Quando i tuorli saranno ben amalgamati aggiungete al composto la scorza di limone grattugiata finemente. Consiglio di grattugiare solo il giallo della scorza di limone evitando di arrivare al bianco, altrimenti rischierete di ottenere un sapore amaro. Per far ciò vi basterà far roteare il limone ad ogni grattata sul lato della grattugia con i fori più piccoli.

A questo punto setacciate insieme i 120 gr di farina, i 120 gr di maizena e la bustina di lievito ed aggiungeteli al composto mescolando di nuovo il tutto. Se state utilizzando la planetaria trasferite il nuovo composto in una ciotola capiente. Così da poter utilizzare nuovamente la planetaria, ben pulita, per montare i 4 albumi a neve con i restanti 125 gr di zucchero.

Quando gli albumi saranno quasi montati aggiungete il succo filtrato dei 2 limoni a filo e continuate a montare a neve, finché non avrete ottenuto un composto denso e spumoso. Aggiungete molto delicatamente gli albumi montati a neve al composto che avete preparato precedentemente, mescolando con un cucchiaio dal basso verso l’alto, così che incorporiate aria e non facciate smontare gli albumi, fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Foderate una teglia del diametro di circa 22-24 cm con della carta forno, oppure imburratela ed infarinatela. Se invece, come me, avete uno stampo in silicone per la vostra torta al limone potrete trasferirvi direttamente il composto ed infornare in forno preriscaldato a 180° per 60 minuti circa.

Il mio consiglio è sempre quello di controllare lo stato di cottura dei dolci con uno stuzzicadenti per spiedini. Aprite leggermente la porta del vostro forno, infilzate la torta al limone con lo stuzzicadenti e se ne uscirà asciutto vorrà dire che la vostra torta è pronta. Altrimenti lasciatela cuocere ancora per qualche minuto prima di controllare di nuovo.

Una volta verificata la cottura, sfornate e lasciate raffreddare la torta al limone prima di toglierla dallo stampo. Spolverizzatela con dello zucchero a velo e servitela. Volendo potete guarnirla come ho fatto io, creando una rosa semplicemente arrotolando la buccia di un altro limone e posandola su di una foglia del limone stesso.


Note

Se amate i sapori più decisi potete sostituire il succo di limone con un bicchierino di limoncello.

Per realizzare la forma del cucchiaino nello zucchero a velo, vi basterà posizionare un cucchiaino sul vassoio da portata prima di procedere a spolverizzare la vostra torta.

Dessert di Castagne con Cioccolato e Panna

dessert castagne con cioccolato e panna

Questo Dessert di Castagne con Cioccolato e Panna è un dolce al cucchiaio golosissimo che la mia mamma preparava per me e i miei fratelli quando eravamo piccoli. Adesso lei non ricorda precisamente il procedimento, ma erano talmente buone e ne ho un ricordo così bello che ho voluto provare a realizzarlo a modo mio. Non sarà la stessa identica ricetta, ma il risultato ha accolto tantissimi complimenti ed è letteralmente da leccarsi i baffi!

Questa specialità è possibile prepararla soprattutto nel mese di ottobre, uno degli ultimi mesi dell’anno in cui è possibile trovare le castagne nei mercati.
Inoltre le castagne sono un ottimo frutto ricco di elementi nutritivi e quindi non dovrebbe mancare nella nostra alimentazione e poi diciamocelo bollite e ricoperte di cioccolato e panna sono davvero gustosissime, un’ottima alternativa alla solita castagna arrosto! Ovviamente sono super caloriche cucinate in questo modo, ma basterà non esagerare con le porzioni..se ci riuscite :p !

Ingredienti

1 kg di castagne circa

200 ml di panna da montare

per la Crema al Cioccolato

150 ml di latte

150 gr di zucchero

75 gr di cacao amaro in polvere


Preparazione

Mettete le castagne in una ciotola piena d’acqua e lasciatele in ammollo per circa 2 ore. Trascorso questo tempo potete procedere praticando due taglietti a croce sulla parte bombata della buccia dura della castagna con un coltellino molto appuntito cercando di non intaccarne la polpa.

preparazione castagne

Versate le castagne in una pentola dai bordi molto alti e riempite tutto con acqua fredda così da coprire la superficie costituita dalle castagne per almeno 3 centimetri.

Il tempo di cottura dipenderà dalla grandezza delle castagne. Se le castagne sono piccole basterà mezz’ora, se sono medie saranno necessari 40 minuti mentre, se avete delle castagne di dimensioni molto grandi, potrebbe essere necessario cuocerle anche per un’ora. Per verificare lo stato di cottura io ho infilzato uno stuzzicadenti nella fessura creatasi dai taglietti fatti in precedenza. Se riuscite ad affondare lo stuzzicadenti fino in fondo significa che le castagne sono bollite al punto giusto.

Non appena cotte, scolate le castagne bollite e avvolgetele in un panno asciutto e ben pulito, successivamente procedete a sbucciarle quando ancora calde, perché più semplice, ma attenzione a non scottarvi.

Adesso procediamo con la preparazione della crema al cioccolato per le nostre castagne.

Mescolate in un pentolino i 75 gr di cacao amaro in polvere con i 150 gr di zucchero, aggiungete a filo i 150 ml di latte continuando a mescolare. Quando avrete ottenuto un composto denso potrete cuocerlo a bagno maria, per chi non lo sapesse dovete mettere il pentolino con dentro la crema su di una pentola appena più grande contenente acqua e accendere il fuoco. Continuate a girare per qualche minuto, possibilmente con una frusta a mano, fino a che la crema non risulti ben amalgamata, liscia e densa.

A questo punto versateci dentro le castagne bollite e mescolate delicatamente evitando di romperle troppo. Dopo un paio di minuti toglietele dal fuoco e lasciatele raffreddare un po’. Nel frattempo montate la panna con un frullatore.

Quando non saranno troppo calde, disponete le castagne col cioccolato in bicchierini o coppette di vetro trasparente e decorate la superficie con un bel ciuffo di panna montata e servite.

preparazione dessert castagne con cioccolato e panna


 

Note

Potete arricchire ulteriormente questa ricetta decorando la panna con granella di nocciole o gocce di cioccolato.